Industria 4.0 e Iper-ammortamento

Sono oltre 300 le imprese che hanno partecipato all’incontro “Industria 4.0 e Iper-ammortamento” organizzato da UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE martedì 7 febbraio 2017.

Accanto a Massimo Carboniero, presidente UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, sono intervenuti: Stefano Firpo, direttore generale per la politica industriale, la competitività e le piccole medie imprese, Ministero dello Sviluppo Economico, Paolo Massardi, partner di Roland Berger, Roberto Ricci di Marposs Italia, e Gian Luca Giovanelli MCM.

Particolarmente animato e partecipato il momento del dibattito, durante il quale sono state numerosissime le domande indirizzate ai relatori.

Tutti i dettagli, sono disponibili al link http://www.ucimu.it/politica-industriale/piano-nazionale-industria-40/

 

A seguito dell’evento, UCIMU ha attivato lo  Sportello Super & Iperammortamento per informazioni a livello tecnico e fiscale sulle tematiche connesse.

Le domande possono essere inviate a economics.studies@ucimu.it 

Si segnala che lo sportello UCIMU Super & Iperammortamento è abilitato per la consulenza orientativa di primo livello.

Industria 4.0, contrordine: i robot creano lavoro

Indagine Manpower: per l'83% dei manager l'automazione spinta della fabbrica farà aumentare il totale dei posti di lavoro. L'Italia fra i Paesi più ottimista, ma bisognerà investire nelle competenze

...

continua a leggere

http://www.corrierecomunicazioni.it/digital/45460_industria-40-da-robot-e-digitale-spinta-all-occupazione.htm

RAAD 2017

SIRI patrocinerà la 26. conferenza internazionale sulla robotica RAAD 2017 (http://areeweb.polito.it/RAAD2017/), dal 21 al 23 giugno 2017, presso la sede Politecnico di Torino.

La conferenza riunirà ricercatori accademici e industriali nel campo della robotica dei paesi affiliati a Alpe-Adria-Regione danubiana e i loro partner in tutto il mondo, in un ambiente collegiale e stimolante. Secondo la sua tradizione, RAAD 2017 coprirà tutte le principali aree di R&S e innovazione nel campo della robotica, comprese le nuove tendenze della ricerca.

Come socio SIRI è possibile inviare un contributo scientifico (scadenza 10 gennaio 2017) per la partecipazione ai lavori, previa valutazione del comitato organizzativo.

Contatti:

The RAAD2017 Conference General Chair: Carlo Ferraresi (carlo.ferraresi@polito.it)

The RAAD2017 Conference Co-Chair: Giuseppe Quaglia (giuseppe.guaglia@polito.it)

(e copia conoscenza alla segreteria SIRI, segreteria@robosiri.it).

FAIM 2017

Nel 2017 la 27ma edizione della prestigiosa Conferenza Internazionale su Automazione Flessibile e Manifattura Intelligente FAIM 2017 si terrà a Modena dal 27 al 30 giugno.

www.faim2017.org

Nell’ambito di FAIM 2017 sarà organizzata una sessione speciale dedicata all’uso dei robot in ambienti innovativi di produzione “Robots in Added Value Manufacturing”.

Questa sessione copre molti aspetti dell’Industria 4.0 e non solo. In particolare si vogliono presentare applicazioni innovative e progetti pilota per la manipolazione, la logistica, la manifattura additiva, il mini e nano assemblaggio, il controllo di qualità, l’efficienza energetica, la sicurezza, tenendo conto delle caratteristiche delle ultime generazioni di robot.

Se siete interessati a presentare un articolo siete pregati di inviare il titolo, in tempi brevi, a Rezia Molfino molfino@dimec.unige.it

Al via l’iperammortamento per robot e macchine utensili

Nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.297 del 21-12-2016 - Suppl. Ordinario n. 57 è stata pubblicata la “legge di stabilità 2017” (Legge 11 dicembre 2016, n. 232), entrata in vigore il giorno 1 gennaio 2017.

L’art. 1, nei commi da 8 a 12 e relativi allegati A e B, recepisce le misure previste dal “Piano Industria 4.0” e, in particolare, la misura dell’iperammortamento per i beni “Industria 4.0”.

Tra i beni oggetto dell’iperammortamento al 250% previsto dal Piano, la robotica e le macchine utensili sono ben rappresentate, grazie all’interazione del MISE con UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE avvenuta nelle discussioni preparatorie.

In particolare, l’azione si applica ad una vasta gamma di prodotti, che si articola su 4 macrofamiglie:

1. beni strumentali con funzionamento controllato da sistemi computerizzati e/o gestito tramite opportuni sensori e azionamenti, che comprende macchine utensili, beni strumentali per la lavorazione di materiali di varia natura, soluzioni per l’imballaggio e l’assemblaggio, tecnologie additive, sistemi per la movimentazione e la logistica, robot, robot collaborativi e sistemi multi-robot, macchine operanti con flussi di energia (laser, plasma, ecc.), EDM, sistemi per il conferimento o la modifica delle caratteristiche superficiali dei prodotti e/o la funzionalizzazione delle superfici.

2. sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità, comprendenti macchine di misura geometrica, sistemi di monitoraggio in-process, soluzioni per la caratterizzazione dei materiali (inclusi quelli utilizzati nelle tecnologie additive), sistemi di marcatura e tracciabilità, dispositivi per il monitoraggio e controllo delle soluzioni di lavoro delle macchine (se interfacciati al sistema informativo di fabbrica), soluzioni per la tracciatura dei prodotti finiti, monitoraggio e gestione dell’energia, filtri e sistemi di trattamento e recupero di acqua, aria, olio, sostanze chimiche e organiche, polveri con sistemi di segnalazione dell’efficienza filtrante e della presenza di anomalie o sostanze aliene al processo o pericolose, integrate con il sistema di fabbrica e in grado di avvisare gli operatori e/o fermare le attività di macchine e impianti.

3. dispositivi per l’interazione uomo-macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro in logica 4.0, dove sono inclusi banchi e postazioni di lavoro dotati di soluzioni ergonomiche in grado di adattarli in maniera automatizzata alle caratteristiche degli operatori, sistemi intelligenti/robotizzati/interattivi per il sollevamento/traslazione di parti pesanti o oggetti esposti ad alte temperature che agevolino il compito dell’operatore, dispositivi wearable, apparecchiature di comunicazione tra operatore/operatori e sistema produttivo, dispositivi di realtà aumentata e virtual reality, interfacce uomo-macchina (HMI) intelligenti e che  supportano l’operatore in termini di sicurezza ed efficienza delle operazioni di lavorazione, manutenzione, logistica.

4. beni immateriali (software, sistemi e/o system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali Industria 4.0. Questi sono elencati nell’all.B e vengono iperammortizzati con un tasso del 140% e solo se collegati ad investimenti in beni strumentali “4.0” elencati nell’all.A.

Questa minore aliquota è giustificata dal fatto che i software hanno un tempo di ammortamento nettamente più rapido (2-3 anni contro 6-7) rispetto ai beni “materiali” compresi nelle 4 macrofamiglie  sopracitate. La loro inclusione nella misura è in ogni caso positiva, considerato che un investimento condotto in  ottica di “industria 4.0” comprende necessariamente componenti materiali (macchine, impianti, …) e immateriali (software). Proprio per questo motivo, la lista dei software incentivati è molto articolata e spazia su numerose soluzioni e applicazioni, incluse quelle correlate con keyword molto popolari nel campo di Industria 4.0, come Internet of Things, simulazione, sistemi cyberfisici, cloud computing.

Ricordiamo che l’azione di iperammortamento avrà applicazione per il periodo 1 gennaio 2017 - 31 dicembre 2017, prolungabile fino al 30 giugno 2018, a condizione che entro la data del 31 dicembre 2017 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e che sia avvenuto il pagamento di acconti in misura pari ad almeno il 20% del costo di acquisizione. Inoltre, sarà necessaria una perizia che attesti i requisiti di connettività e integrazione stabiliti dallo strumento legislativo. Lo spartiacque tra l’autocertificazione da parte dell’utilizzatore e l’intervento di un perito/ingegnere o società di certificazione è definito da un valore del bene pari a 500.000 euro.

Inoltre, sono iperammortizzabili sia i beni acquisiti in proprietà sia quelli acquisiti con contratto di locazione finanziaria (leasing).

Estratto dalla Gazzetta Ufficiale del 21 dicembre 2016

Presentazione del “Piano nazionale Industria 4.0”

IperammortamentoIperammortamento [1.438 Kb]